Portamonete a uncinetto

Condividi l'articolo

Sapevate che i primi modelli di portamonete a uncinetto risalgono all’epoca vittoriana, quando le donne aristocratiche realizzavano piccoli sacchetti a uncinetto per contenere le loro monete? Nel corso dei decenni successivi, la popolarità del portamonete a uncinetto è cresciuta, grazie alla sua bellezza e al suo design unico. Si abbinano alle borse, sempre lavorate all’uncinetto, ed esistono tanti modelli di portamonete, realizzati con materiali vari.

portamonete a uncinetto

Per creare un portamonete a uncinetto, è possibile utilizzare una varietà di materiali. I più comuni sono il filo di cotone e il filo di lana, che garantiscono una buona resistenza e una vasta scelta di colori. Altri materiali utilizzati includono il filo di seta per portamonete più eleganti, il filo di nylon per un aspetto più moderno e il filo di rafia per portamonete dallo stile boho. È importante selezionare un filo adatto al progetto desiderato, considerando la resistenza e la texture del filo. Inoltre, possono essere aggiunti bottoni, perline, cerniere e altri elementi decorativi per personalizzare il portamonete.

Per il mio portamonete ho utilizzato il bellissimo cordino lucido PORCELLANA MINI di MISS TRICOT FILATI, che trovate in un’ampia varietà di colori, uno più bello dell’altro. Per acquistare il filato scrivete a MISS TRICOT FILATI e vi indicheranno il rivenditore o la merceria più vicina a voi.

portamonete a uncinetto

Tutorial portamonete a uncinetto

Occorrente

1 gomitolo di PORCELLANA MINI di MISS TRICOT FILATI colore rosa antico, un uncinetto 5,5; feltro in tinta per foderare il portamonete

Misure: cm 15×12

Realizzazione

1° giro: avviare una catenella di 16 punti e a partire dalla seconda catenella (contando anche quella sull’uncinetto) lavorare 15 maglie basse, voltare il lavoro e lavorare 3 maglie nell’ultima catenella (angolo) e 14 maglie alte lungo la parte inferiore delle catenelle, nell’ultima catenella lavorare 3 maglie basse (angolo).

2° giro: 15 maglie alte, e per gli angoli, nell’ultima catenella da entrambi i lati lavorare 3 maglie basse (36 mezze maglie alte)

Proseguire lavorando sempre in tondo a mezze maglie alte fino al 16° giro.

17° 18°° giro: lavorare un giro di maglie basse in costa senza aumenti.

Tagliare il filo e nasconderlo all’interno del portamonete con un ago da lana.

Decorare il portamonete come più vi piace.

Schema portamonete a uncinetto

portamonete a uncinetto

QUI troverai altre decorazioni e modelli di sacchettini, tutti con schemi e spiegazioni.